BARCA A VELA

BARCA A VELA

In attesa che spiri un vento migliore, insieme culliamoci.

[Riflessione fotografica realizzata durante il periodo di quarantena da Covid-19]

“Barca a vela” è una ricerca fotografica realizzata esclusivamente tra le mura domestiche, con la quale abbiamo voluto dar prova di come muta il rapporto tra le persone, quando cause di forze maggiori (Covid-19) costringono a cambiare le proprie abitudini.

Il contatto fisico, prima considerato naturale, viene meno.
Diviene privazione e lavora sul piano mentale, emozionale.
Le fotografie nascono per noi come venti spazi vuoti e sono le azioni giornaliere – divenute ormai luogo comune – a riempire di vita questi spazi. Tutte le persone si ritrovano a compiere gli stessi gesti, gli stessi rituali ed è proprio nella disarmante somiglianza che ci ritroviamo ancora più uniti, seppur distanti.

MC2.8: Maria Chiara Maffi e Chiara Giancamilli, sono un duo creativo con base a Milano. Accomunate dalla passione per l’arte e la fotografia hanno deciso di collaborare alla realizzazione di progetti foto-artistici.

Maria Chiara Maffi nasce a Bergamo nel 1992.
Consegue il diploma in economia e lingue a Treviglio (Bg) e parallelamente scopre la sua reale passione: La fotografia. Nel 2013 frequenta il corso di fotografia all’Istituto Europeo di Design a Milano. Successivamente, lavora per un anno e mezzo come assistente fotografa in un’agenzia di comunicazione milanese. Vince una borsa di studio presso l’Istituto Raffles Moda e Design di Milano e consegue un Master in fotografia diretto da Denis Curti. Prende parte a mesi di workshop con Giovanni Gastel, Matthias Harder e Aida Muluneh.

A Giugno 2018 espone il progetto “Quarantacinque” nella mostra “The Embarrassment Show” curata da Erik Kessels, presso O’ gallery (Milano).
Nel 2018 è stata pubblicata con tre fotografie del progetto “(S)Oggetti” sulla rivista “The Fashionable Lampoon” (Issue14). Nello stesso anno, è fondatrice del duo fotografico MC2.8 con Chiara Giancamilli.

Nel 2018 vince il PHOTOLUX di Lucca come miglior portfolio con conseguente intervista e pubblicazione sul sito Amica.it.

A Maggio 2019 all’interno della rassegna MILANO PHOTO FESTIVAL presso la galleria “Gli eroici furori” con DOPPIO SGUARDO presenta, in Dialogo a due con Silvia Bottino, la sua ricerca fotografica, I HAVE BROWN EYES curata da Silvia Agliotti e Alessia Locatelli.
Vince il premio di acquisizione di MALAMEGI Lab.12 Art prize con esposizione a Hernandez Art Gallery (Milano)
Inaugura la personale di MC2.8 presso SPECCHIO41 (Brescia), curata da Pietro Bazzoli.
A Luglio 2019 viene selezionata come finalista del CIRCUITO OFF nel contesto del PONTREMOLIFOTOFESTIVAL.
Prende parte alla collettiva “Auto-Ritratto” a cura di Alberto Desirò e Vittorio D’Onofri, presso ONARTGALLERY a Firenze.
A Gennaio 2020 vince ADG Photo Contest 2a Ed, promosso da ADGALLERY ed espone alla Sala del Basolato, Fiesole (FI) a cura di Alberto Desirò.
E’ tra i vincitori della prima edizione del premio “New-Post Photography? 2020” indetto da MIA Photo Fair.
Attualmente vive e lavora a Milano.

Chiara Giancamilli nasce a Roma il 6 agosto del 1993.

Dopo aver conseguito la maturità Artistica nel 2013, si iscrive alla facoltà di Fotografia presso Rome University Of Fine Arts (RUFA), e si laurea con il massimo dei voti. Nel 2017 partecipa alla mostra “IL MIO SGUARDO” – MICRO (Roma). Nello stesso anno espone alla mostra “BEFORE SEX” – TAG Tevere Art Gallery (Roma) curata da Valerio De Berardinis. Nel 2018 intraprende un Master di Fotografia presso la Raffles Milano diretto da Denis Curti, in cui incontra figure di spicco come, Matthias Harder e Ferdinando Scianna. Successivamente, a seguito del workshop con Erik Kessels, espone con una collettiva in “THE EMBARRASSMENT SHOW” – O’ gallery (Milano), curata dello stesso. Nello stesso anno, è fondatrice del duo fotografico MC2.8 con Maria Chiara Maffi. Nel 2019 ha esposto alla 7a mostra/ mercato d’arte moderna e contemporanea Pavia Art, successivamente al VeniceArt – l’Arsenale (Roncade). Inaugura la personale di MC2.8 “LA TRASPARENZA DELL’IMMAGINE” presso SPECCHIO41 (Brescia), curata da Pietro Bazzoli e viene selezionata come finalista del CIRCUITO OFF nel contesto del PONTREMOLIFOTOFESTIVAL e finalista per il PREMIO NOCIVELLI. Successivamente viene selezionata da ADGallery a partecipare ad un’a collettiva dal tema “AUTO-RITRATTO” curata da Alberto Desirò. Attualmente vive e lavora a Milano.